http://www.go4all.it?p=5620
per informazioni: Go World S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 0712089301 -

Pronto per una grande avventura? Vivi tutto quello che questo paese ha da offrire, con il nostro itinerario d’Australia accessibile!

Abbiamo pensato questo viaggio appositamente per tutti voi, in cerca di una grande avventura ma con particolari necessità. Vi garantiamo che rimarrete affascinato dal nostro itinerario in Australia accessibile!

La lunghezza del tour vi permetterà di scoprire davvero ogni angolo del paese: dalla capitale Sydney alle bellezze naturalistiche di Kangaroo Island. Ogni tappa propone tantissime attività accessibili e strutture ad hoc, in grado di soddisfare ogni vostro desiderio. Non vi faremo mancare nulla!

 

 

 

 

 

 

1° giorno

ITALIA - SYDNEY

Arrivo, disbrigo delle formalità doganali e trasferimento privato in hotel.
Sistemazione in Superior Room presso Grace Hotel Sydney 4*, trattamento di solo pernottamento.

THE GRACE HOTEL 
L'albergo è un edificio di 11 piani costruito nel 1930 ed elegantemente ristrutturato durante gli anni 90. Situato nel cuore di Sydney, a 20 minuti dall'aeroporto internazionale, si affaccia su 3 delle più famose strade della città: York, King & Clarence. Dispone di 382 spaziose camere disegnate pensando a chi viaggia di frequente e necessita di tutte le più moderne tecnologie di comunicazione: interactive televison per film, sveglia mattutina e servizio in camera, cassaforte e climatizzatore. L'hotel è dotato inoltre di 2 ristoranti un bar e un Irish Pub.

SYDNEY
Sydney è una delle icone d’Australia, luminosa e vitale, offre bellezze naturali incomparabili, come la sua baia e le moltissime spiagge come Mainly o Bondy, zone storiche e centri commerciali, teatri, spettacoli culturali di ogni tipo ed uno splendido giardino botanico. Per conoscere Sydney si parte dalla famosa Opera House, passeggiando lungo la baia sino a raggiungere il giardino botanico, maestoso e rilassante. Si prosegue sino al Circular Quay, dove con un traghetto si raggiungono l’acquario sottomarino di Darling Harbour (vedrete mante gigantesche che ondeggiano sul vostro capo!) od il Taronga Zoo, dove è possibile osservare tutte le specie animali più insolite che abitano la grande isola-continente Australia. Altra area di grande bellezza e vitalità è la zona storica dei Rocks, un tempo magazzini coloniali inglesi ed oggi ristrutturati e trasformati in zona di attrazione e svago: giocolieri, musicisti e artisti da strada allietano i passanti. Per il pranzo consigliamo il Fish Market a Darling Harbour, dove potrete scegliere il trancio di pesce che preferite e vederlo cucinare sotto i vostri occhi. Per la cena invece consigliamo ottimi manicaretti a base di pesce presso il Waterfront Restaurant dei Rocks, con la baia illuminata come scenario, veramente mozzafiato. Ottimo ristorante per il pesce è anche Doyle's a Watson Bay, uno dei più antichi di Sydney. Ultima chicca: un bel volo panoramico in idrovolante sulla città oppure, ultimo brivido, una passeggiata sulle arcate del Sydney Harbour Bridge.

2° giorno

SYDNEY

Giornate dedicate ad attività individuali alla scoperta della città.

Le attrazioni elencate di seguito sono accessibili ai disabili in sedia a rotelle:
Opera House, Hide Park, Giardini Botanici, Cattedrale di Saint Mary, Sydney Tower, Quartiere the Rocks, Circular Quay, Sea Life Sydney Aquarium, Koala Sanctuary, Bondy Beach.

3° giorno

SYDNEY

Giornate dedicate ad attività individuali alla scoperta della città.

4° giorno

SYDNEY

Giornate dedicate ad attività individuali alla scoperta della città.

5° giorno

SYDNEY -  MELBOURNE

Pick-up al vostro hotel per trasferimento privato in aeroporto.
Volo per Melbourne e trasferimento privato in hotel.
Sistemazione in Standard Room presso Novotel Melbourne On Collins 4*, trattamento di solo pernottamento.

NOVOTEL MELBOURNE ON COLLINS
Situato nel centro della città, vicinissimo al centro finanziario ed economico, a un solo isolato dal Bourke Street Mall e a 3 isolati dalla zona di Southbank e dal casinò. L’hotel offre 324 camere spaziose, tutte arredate in stile moderno e contemporaneo, con aria condizionata, riscaldamento, televisione, radio, telefono, asciugacapelli, minibar e frigorifero, coffee facilities. Il ristorante e il bar offrono piatti di cucina tipica australiana, da gustare seduti su una meravigliosa terrazza. Inoltre, a disposizione degli ospiti piscina riscaldata al coperto, palestra e spa.

MELBOURNE
Melbourne è una città splendida, ricca di parchi meravigliosi, palazzi antichi e modernissimi grattacieli, ma anche centri sportivi e stadi che sono diventati veri luogo di culto per gli appassionati australiani. Ha un fascino intellettuale, forse dovuto all’architettura vittoriana dei palazzi storici o alla passione per la musica ed i teatri, ma tutto questo si contrappone allo stile moderno delle ultime costruzioni, creando un simbolico e assai vivo contrasto tra il glorioso romantico passato e il moderno pragmatismo della città commerciale. Melbourne è definita a buon diritto la “città dei giardini”: non mancate di visitare il Botanic Garden e il Fitzroy Park, dove è stato interamente ricostruito il cottage natale del mitico Capitano Cook, importandone pezzo per pezzo nientemeno che dalla vecchia Inghilterra. Mai come in queste oasi verdi proverete la sensazione di tranquillità e rilassatezza che contraddistingue lo stile di vita australiano, dove la natura e le attività sportive sono parte integrante del patrimonio genetico di ognuno. Meta d’obbligo per lo shopping è Queens Victoria Market, un mercato aperto tutti i giorni con orari diversi. Le vie centrali per lo shopping classico sono Bourke, Elisabeth e Swanson Street, molto più care del mercato di Queens. Si consiglia anche la visita a St. Kilda, lungo l’omonima strada, cittadina di mare molto graziosa con negozi, passeggiate e ristorantini tipici. Piccola curiosità: a Melbourne venne aperta la prima pizzeria Australiana, la Toto’s Pizza, nel cuore del quartiere italiano. Se volete visitare i quartieri eleganti e la Montenapoleone locale, andate nel quartiere di Toorak, nella zona di Victoria Avenue, Albert Park e Chappel Street. Per la sera, consigliata la passeggiata lungo il fiume sino a raggiungere il casinò, anche per chi non ama il gioco. Vi è una sala dedicata ai giochi d’acqua e di luce, al ritmo di musiche new age, che possono incantare adulti e bambini per ore! Una escursione fondamentale è a Phillip Island, dove potrete vedere koala e soprattutto i graziosi pinguini che la sera rientrano ai nidi, stremati dalle lunghe ricerche di cibo.
Desiderate vivere emozioni da vertigine? Vi è una nuova attrazione, l’Eureka Skydeck 88!
Desiderate effettuare una visita diversa di Melbourne? Richiedeteci il Melbourne crime tour! Desiderate una romantica cena su un tram d’epoca? Richiedeteci il Colonial Tramcar Restaurant!

6° giorno

MELBOURNE

Giornata dedicata ad attività individuali.

Le attrazioni elencate di seguito sono accessibili ai disabili in sedia a rotelle: Collins Street, Queen Victoria Market, Giardini botanici, stazione ferroviaria, zona di Art Precint.

7° giorno

MELBOURNE – APOLLO BAY

Trasferimento libero al noleggio HERTZ RENTALS - MELBOURNE Downtown.

Noleggio auto con ritiro del veicolo in mattinata: chilometraggio illimitato, assicurazione, assistenza 24 ore, tassa governativa.
Chilometri indicativi percorsi: 200 km
Tipo di strada: Asfaltata
Permessi necessari per attraversamento parchi: Kangaroo Island Tour Pass AUD 68. Il pass dà il diritto all’accesso multiplo a Flinders Chase National Park, Seal Bay boardwalk and lookout e alle seguenti attrazioni : Seal Bay guided tour, Kelly Hill Show Cave tour, Cape Borda Lightstation tour, Cape Willoughby Lightstation tour. Ricordarsi che nelle grandi città vi possono essere delle strade a pagamento (toll way).

N.B. Il costo degli ingressi ai parchi può variare senza preavviso. Eventuali visite/escursioni lungo il percorso non sono incluse (salvo diversa indicazione nel programma) e sono a discrezione del visitatore. Ricordarsi che nel periodo invernale australiano il sole tramonta tra le 17 e le 18.30 e quindi regolarsi di conseguenza per organizzare la giornata.

Ricordarsi che per gli australiani la maggior parte delle strade sono state costruite dagli italiani grazie alle multe pagate per eccesso di velocità.

Oggi ci si mette in viaggio sulla Great Ocean Road attraverso la storia dei villaggi di pescatori, dei porti marittimi e delle attrazioni naturali di questo tratto di costa australiana. Universalmente famosa per i suoi panorami spettacolari, la Great Ocean Road si estende per oltre 240 chilometri, da Torquay fino ad Allansford, vicino a Warrnambool, ed è di fatto un'intera area che abbraccia non solo la costa, ma anche zone dell'immediato entroterra.
Da Melbourne seguite le segnalazioni per Lorne, piccolo centro turistico della costa; proseguendo lungo la scenografica strada costiera si giunge ad Apollo Bay (40 Km, 1 h circa), pittoresca cittadina di pescatori. 

Sistemazione in Standard Room presso Best Western Apollo Bay Motel 3*, trattamento di solo pernottamento.

BEST WESTERN APOLLO BAY MOTEL
Il Best Western Apollo Bay Motel & Apartments si trova a 20 minuti di auto dall'Otway National Park e a 1 ora dai famosi Twelve Apostles. Offre una piscina stagionale all'aperto, una zona barbecue e un parcheggio gratuito in loco. Le camere sono dotate di climatizzatore con aria condizionata/riscaldamento, set per la preparazione di tè e caffè, lettore DVD e TV a schermo piatto con canali via cavo.

8° giorno

APOLLO BAY - MOUNT GAMBIER

Chilometri indicativi percorsi: 350 km
Tipo di strada: Asfaltata

Dopo Apollo Bay la strada si allontana dalla costa per passare attraverso il Parco Nazionale di Otway (20 Km, 20 min circa) all’interno del quale vi è il più antico faro d’Australia. In mezzo alle cime della foresta pluviale si snoda poi il Fly Tree Top Walk, un percorso di passerelle lungo 600 metri sospeso a 25 metri d’altezza e dotato di una postazione panoramica posta a 45 metri d’altezza che permette di ammirare dall’alto la lussureggiante natura del parco.
I 120 chilometri tra Moonlight Head e Port Fairy sono conosciuti con il nome di Shipwreck Coast (Costa dei Naufragi), poiché oltre 80 navi sono affondate in questo tratto di mare nei 40 anni tra la fine del XIX secolo l'inizio del XX. I resti di alcune di queste navi, tra cui la Loch Ard, sono esposti al Flagstaff Hill Maritime Museum di Warrnambool.
La parte più fotografata della Great Ocean Road è quella facente parte del Port Campbell National Park, dove le alte scogliere rocciose dominano le impetuose acque. Tra le varie attrazioni, assolutamente da non perdere i faraglioni dei “Dodici Apostoli”, il “London Bridge” e “The Grotto”. Inoltre dai vari terrazzi panoramici potrete osservare tutta la zona dall’alto, anche prendendo parte ad un’escursione in elicottero.
A breve distanza da queste formazioni rocciose si trova il colorato paesino di Port Campbell, dove potrete gustarvi un caffè in uno dei bar con vista sul mare prima di procedere in direzione di Warrnambool. Qui abbiamo la possibilità di effettuare una ultima breve sosta a Peterborough prima di lasciare la costa per il breve tratto che ci riporterà al mare a Warrnambool.
Prima di partire visitate Flagstaff Hill con il suo museo marittimo ed il villaggio risalente a fine 1800.
Oltrepassando Port Fairy, l’ultima città della Great Ocean Road, proseguite lungo la strada panoramica costiera sino a raggiungere Portland (100 Km, 1 h e 30 min circa). Fondata nel 1834, è stata il primo insediamento europeo del Victoria e possiede una gran numero di edifici storici. Riprovate ad avvistare le balene nel caso non siate stati fortunati a Warrnambool, visitate il Marine Discovery Centre oppure esplorate la cittadina a bordo del tram che collega tutti le principali attrazioni turistiche.

Da qui lasciate la costa in direzione Hamilton ed una volta arrivati a Heywood imboccate nuovamente la Princess Highway che vi condurrà a Mount Gambier. A Mount Gambier vi sono tre crateri vulcanici, due dei quali sono oggi dei laghi. Non perdetevi la possibilità di percorrere il sentiero panoramico di 3,6 km che si snoda attorno al Blue Lake, stupendo lago il cui nome deriva dall’intenso colore blu delle sue acque.
Sistemazione in Standard Room presso Quality Inn Presidential Motel 3*, trattamento di solo pernottamento.

9° giorno

MOUNT GAMBIER – KANGAROO ISLAND

Chilometri indicativi percorsi: 500 km circa
Tipo di strada: Asfaltata

Partenza in direzione di Robe, incantevole paesino costiero. Non perdetevi una passeggiata al porticciolo, magari al tramonto, e lungo la bella spiaggia. Vi sono numerosi ristorantini che cucinano i piatti più diversi: dal delizioso pesce locale al più prosaico piatto cinese o alla pizza.
Ripartenza lungo la spettacolare zona lagunare dei Coorongs. Arrivati a Meningie raggiungete Wellington, da dove il traghetto porta macchine vi farà superare il Murray river.
A questo punto proseguite in direzione di Strathalbyn, Mt Compass e Myponga. Lo scenario è prettamente collinare e boschivo con la strada ricca di curve e giravolte. Ultima tappa è Cape Jervis.
Imbarco della vettura prenotata sul traghetto che vi trasferirà a Kangaroo Island.  
Check-in almeno 30 minuti prima della partenza.
Sistemazione in Deluxe Villa presso Kangaroo Island Seafront Resort 3* Superior con trattamento di solo pernottamento.

KANGAROO ISLAND SEAFRONT RESORT
Il Kangaroo Island Seafront Resort sorge a soli 400 metri dal terminal dei traghetti ed è immerso in un tranquillo giardino tropicale. Offre una sauna e una piscina all'aperto, riscaldata tramite pannelli solari. Tutte le camere sono dotate di aria condizionata, frigorifero e set per la preparazione di tè e caffè.

10° giorno

KANGAROO ISLAND

Chilometri indicativi percorsi: 150 km
Tipo di strada: Asfaltata

Oggi avete un’intera giornata per esplorare l’isola e spostarvi nella zona sud dove pernotterete.
Potete visitare la spiaggia dei leoni marini (parzialmente accessibile). Proseguite in auto per fare il giro panoramico dell’isola con soste per osservare gli animali nel loro habitat naturale. Visita delle Remarkable Rocks (totalmente accessibile) e di Admiral Arch (non accessibile).
Sistemazione in Courtyard Room presso Kangaroo Island Wilderness 3* con trattamento di solo pernottamento.

KANGAROO ISLAND WILDERNESS RETREAT
Il Kangaroo Island Wilderness Retreat è l'unico hotel situato vicino all'ingresso per il Parco Nazionale di Flinders Chase ed è collocato in un parco naturale di quasi 46 ettari. A disposizione sistemazioni ecologiche dotate di arredi piacevoli. La struttura ospita anche un ottimo ristorante.

Indichiamo le distanze dal Vostro hotel delle principali attrazioni dell’isola: 
- Flinders Chase NP (Adjacent) 
- Koala Walk & Sanctuary (3 km) 
- Visitor Center & Cafe (4 km) 
- Platypus Water Holes (5km) 
- Grassdale Kangaroos (7 km) Hanson Bay Beaches (13 km) 
- Kelly Hill Cave Tours (13 km) 
- Admirals Arch & Seals (19 km) 
- Remarkable Rocks (21 km) 
- Bay Penguins (37 km) 
- Little Sahara Sand Dunes (44 km) 
- Seal Bay Sea Lion Colony (62 km) 

KANGAROO ISLAND
Kangaroo Island è un luogo davvero spettacolare, dove potete trovare scogliere a strapiombo sul mare tempestoso, quiete spiagge, un oceano color blu sgargiante, vaste formazioni boschive di eucalipto, baie protette e calette nascoste. Ma non fatevi ingannare dalle dimensioni: infatti, pur sembrando un’isoletta vicina alla grande Australia, Kangaroo Island è grande come la Valle D’Aosta e quindi necessita di tempo per essere visitata bene. Non solo gli echidna, i canguri, i koala, i wallaby ed i pinguini vivono su tutta l’isola, ma queste creature sono anche facilmente disposte all’approccio, per una memorabile esperienza di contatto ravvicinato con la natura.
Una visita in South Australia non può dirsi completa se non si passa qualche giorno sull’isola. Se pernottate a Kingskote presso l’Ozone Seafront ricordate che la sera proprio di fronte all’hotel parte la visita guidata a piedi per osservare la colonia di pinguini e, dietro all’hotel, vi è un ristorante locale che si chiama Bella dove vale la pena fare un salto; ma ricordatevi che bisogna andarci al massimo per le 8 di sera. Kangaroo Island è un’isola parco e vi sono diversi parchi naturali. A seconda dei giorni verranno visitati alcuni parchi oppure altri.

SEAL BAY
La più rinomata attrazione di Kangaroo Island è il Parco Naturale di Seal Bay, nella costa sud dell’isola. E’ luogo di permanente stanzialità per una colonia di circa 500 rari leoni marini australiani. Particolare importante, questa colonia rappresenta all’incirca il 10% dell’intera popolazione mondiale di questa specie. I leoni marini di Seal Bay accettano senza problemi la presenza di gente nella loro spiaggia, ed i tour guidati dai Ranger del Parco assicurano un incontro, per quanto possibile, ravvicinato con queste grandi creature. Alla sommità della passeggiata su piattaforme in legno si trova un eccellente centro informazioni che permette di approfondire la conoscenza di questi animali.

FLINDERS CHASE
Kangaroo Island possiede 18 Parchi Nazionali e Naturali dedicati alla salvaguardia delle sue rare flora e fauna. Il maggiore in estensione tra questi è il Parco Nazionale di Flinders Chase, che copre la parte più ad ovest dell’isola con le sue incontaminate foreste e praterie. La linea costiera irta di scogli è spettacolare e le acacie, le banksie ed i tea-tree crescono appena a ridosso di baie intercluse. La zona costituisce un vero paradiso per molte foche, leoni marini, aquile marine, uccelli col pennacchio e numerose altre varietà di flora e fauna. La parte interna del Parco vede la predominanza di foreste di eucalipto, luogo di rifugio per una serie di animali quali canguri, wallaby, opossum, echidna, goanna ed ornitorinchi. I koala sono altresì numerosissimi sull’isola, che è uno dei pochi luoghi in Australia in cui i visitatori possono ammirarli nel loro habitat.

LE REMARKABLE ROCKS E L'ADMIRAL'S ARCH
L’ambiente marittimo di Kangaroo Island è stato il principale architetto delle sue forme terrestri. In nessun altro posto vi sono tali dimostrazioni di ciò, quanto le bizzarre sculture naturali delle Remarkable Rocks. Queste massicce formazioni di granito spiccano alte su un promontorio con le loro contorte e curiose escavazioni, create da migliaia di anni di vento, pioggia e spruzzi provenienti dalle onde. Le Remarkable Rocks sono una delle rappresentazioni maggiormente fotografate dell’isola e sono una vera meraviglia per gli studenti di geologia. Un’altra icona naturale di Kangaroo Island è l’Admiral's Arch presso Cape du Couedic. Questo arco roccioso, cesellato dagli elementi, sorge al di sopra di una specie di auditorio costiero naturale che costituisce una zona di rifugio per i leoni marini neozelandesi, che pescano nelle acque del circondario e poi si riposano sulle rocce circostanti.
Una visita a Kangaroo Island non può essere completa senza avere ammirato i piccoli pinguini che edificano i loro nidi sulle colline sabbiose e sui promontori rocciosi dalle parti di Penneshaw e Kingscote. Unica fra le specie che si riproduce nelle acque australiane, questi simpatici pinguini aspettano fino al tramonto prima di fare ritorno a riva. Ogni notte, vengono effettuali tour guidati a Kingscote e a Penneshaw. Essi si tengono dopo il tramonto, quando i pinguini ritornano ai loro insediamenti dopo avere pescato nel mare.

Tuffarsi nelle acque dell’isola Kangaroo Island offre alcune fra le più temperate acque nelle quali tuffarsi di tutta l’Australia. Vi sono scogliere coralline multicolore appena sotto il livello dell’acqua e barriere rocciose dove può essere osservato un ecosistema marino indisturbato. La vita sommersa è vivace e le acque incontaminate sono ricche di pesci quali il Diavolo Blu, l’Arlecchino, il Pesce dei Coralli e lo sfuggente Leafy Sea Dragon. Ci sono più di 80 luoghi in cui vi sono stati naufragi sparsi tutto attorno all’isola, in molti dei quali si possono ancora vedere i resti delle imbarcazioni al largo delle spiagge.

Presso il Parco Naturale di Kelly Hill un insieme di caverne rivela un labirinto sotterraneo. Le grotte e gli scavi calcarei contengono varie serie di formazioni di stalagmiti, stalattiti ed altre concrezioni.

Kangaroo Island possiede alcune fra le più belle spiagge di tutta l’Australia, ideali per nuotare, fare surf, osservare la natura o semplicemente per rilassarsi. La contorta costa a sud dell’isola offre spettacolari spiagge sabbiose incontaminate, quali Vivonne Bay e D’Estress Bay, mentre la costa a nord ha una serie di spiagge per nuotare in tutta sicurezza, come Emu Bay, Browns Beach e l’American Beach.

Little Sahara è un’area di spettacolari e bianche dune sabbiose, circondate dalla vegetazione tipica del bush, nei pressi della costa a sud dell’isola. Vale proprio la pena di fare un’arrampicata sulle dune per gustare delle vedute spettacolari lungo tutto il circondario di sabbia e di deserto.

L’isola offre magnifici prodotti alimentari tra i quali pollame ruspante, miele ed il ‘marron’, un delizioso crostaceo d’acqua dolce. Vi sono greggi di pecore che quotidianamente producono fini formaggi e yogurt, ed una distilleria di eucalipto. Inoltre a Kangaroo island si produce dell’ottimo vino e le due zone più rinomate sono Dudley Wines vicino a Pennashaw e Two Wheeler Creek Wines al centro dell’ isola, vicino ad Andermel Marron.

11° giorno

KANGAROO ISLAND – ADELAIDE

Chilometri indicativi percorsi: 260 km
Tipo di strada: Asfaltata  

In giornata raggiungete nuovamente Penneshaw per imbarcarvi sul traghetto che vi riporterà a Cape Jervis. Da qui proseguite verso nord in direzione di Adelaide.
Sistemazione in Classic Room presso Majestic Roof Garden Hotel 4*, trattamento di solo pernottamento.

THE MAJESTIC ROOF GARDEN HOTEL
Dispone di 120 tra camere e suites, una sala conferenze, un ristorante “Culshaw’s Grill”, centro fitness, e ovviamente, un meraviglioso giardino sul tetto dell’edificio con vista spettacolare sulle Adelaide Hills e sul centro della città. In ogni camera aria condizionata, televisione, telefono, connessione ad internet, frigorifero e minibar, letto king size, scrivania, bagno lussuoso con asciugacapelli. Nelle Superior Suite disponibile anche vasca idromassaggio, piccola cucina con forno a microonde, spaziosa zona soggiorno con tavolo da pranzo. Free wifi in tutte le camere.

ADELAIDE
Tranquilla e maestosa città di gusto decisamente europeo, Adelaide è la capitale del South Australia. La zona centrale dello shopping per eccellenza è Rundle Street, ma vale la pena di fare un giro anche nelle gallerie laterali, molto belle e di stile retrò. Esiste un sistema di pullman gratuito che fa il giro della zona centrale.
Se invece desiderate fare una bellissima passeggiata a piedi partite da North Terrace e seguitela sino in fondo, dove troverete il South Australian Museum da visitare assolutamente; quindi i giardini botanici di grande bellezza che vi conducono direttamente al Wine Museum. Usciti dal Wine Museum attraversate la strada e vi troverete in East Terrace, con localini dove degustare le ostriche e, girato l’angolo, ritroverete Rundle Street. Gli edifici di maggiore interesse sono il Festival Centre, il Parliament House, il Casinò, l’Art Gallery Of South Australia, il South Australian Museum e Ayers House. Merita sicuramente una visita la cittadina di Glenelg, lungo la costa. Vi si arriva raggiungendo Victoria Square e prendendo il vecchio e pittoresco tram che in circa 20 minuti conduce alla meta: graziosa cittadina di mare con negozi spesso meno cari di Adelaide e una bella passeggiata lungo la spiaggia, dove è possibile sostare per una pausa in uno dei molti caffè all’aperto. 

12° giorno

ADELAIDE – AYERS ROCK 

Riconsegna della vettura presso HERTZ RENTALS - ADELAIDE Airport.
Volo per Ayers Rock.
Arrivo all’aeroporto e ritiro del veicolo presso HERTZ RENTALS – AYERS ROCK Airport.
Chilometri indicativi percorsi: 60
Tipo di strada: Asfaltata
Permessi necessari per attraversamento parchi: Uluru pass valido per 3 giorni e per accessi multipli ad Uluru e Monti Olgas AUD 27. Il costo degli ingressi ai parchi può variare senza preavviso. Eventuali visite/escursioni lungo il percorso non sono incluse (salvo diversa indicazione nel programma), e sono a discrezione del visitatore. Ricordarsi che nel periodo invernale australiano il sole tramonta tra le 17 e le 18.30 e quindi regolarsi di conseguenza per organizzare la giornata.
Ricordarsi che per gli australiani la maggior parte delle strade sono state costruite dagli italiani grazie alle multe pagate per eccesso di velocità.

Di primo pomeriggio raggiungete con la vostra vettura il parco nazionale di Uluru (totalmente accessibile) per visitare l’area del monolito ed il Cultural Centre adiacente in attesa del tramonto, per ammirare il fantastico mutare dei colori del suggestivo “roccione” e della sconfinata piana desertica dell’ Outback Australiano.
Rientro in hotel. Oltre ai classici ristoranti del Resort, ricordatevi per la cena dell’area barbecue presso l’Outback Pioneer, dove potete acquistare carne e pesce per cucinarlo da voi! Esperienza anche divertente se non lo avete mai fatto!

Sistemazione in Standard Room presso Voyages Desert Gardens Hotel 4*, trattamento di solo pernottamento.

DESERT GARDENS HOTEL
Situato all’interno dell’Ayers Rock Resort, è composto da 218 camere tra standard e deluxe, con aria condizionata e minibar, macchina per té/caffè, televisione, radio, telefono STD/IDD, balcone privato. A disposizione degli ospiti piscina, ristorante, grill e due bar, servizio in camera, servizio lavanderia, servizio baby sitting, facilitazioni per disabili e parcheggio.

AYERS ROCK
Ayers Rock è il simbolo dell’Australia per antonomasia. Questo misterioso monolito di sabbia, situato a 500 Km a sud-ovest di Alice Springs, è alto 350 m e largo 7.5 Km. Non è una roccia, ma la punta di un conglomerato di sassolini, fondo di ciò che fu un lago interno circa 600 milioni di anni fa. Per gli aborigeni, la Roccia è il “Luogo Sacro dei Sogni”, e tutt’intorno si trovano pitture rupestri. E’ interessante osservare come la Roccia cambi drasticamente colore a seconda della luce e del tempo: sfumature che vanno dal rosso al viola, fino al buio totale che determina il calare della notte. Pochi sanno che fu scoperta da William Gosse nel 1873 (l’anno prima Ernest Giles la scambiò in lontananza per una collina!) e dedicata al primo ministro dell’epoca, Henry Ayers. A poca distanza dal monolito, ai confini del Parco di Uluru, si trovano anche i Monti Olgas (parzialmente accessibili), una serie di 36 magnifiche cupole naturali, considerati il risultato di secoli di erosioni eoliche e pluviali. Il loro nome aborigeno Kata Tjuta significa il Luogo delle Molte Teste. La teoria ci dice che probabilmente un tempo gli Olgas fossero un unico enorme monolito - più vasto dell’Ayers Rock - trasformato e suddiviso poi in molte montagne tondeggianti proprio a seguito di fenomeni naturali. Il complesso alberghiero Ayers Rock Resort è in grado di offrire oltre a diversi tipi di sistemazione, per ogni tipo di esigenza o budget, anche tutta una serie di servizi complementari atti a sollecitare la corretta distribuzione di informazioni riguardanti la zona. Giornalmente è a disposizione dei visitatori un efficiente Travel Desk in grado di organizzare trasferimenti, escursioni di ogni genere, diurne e notturne, attività sportive, animazione serale. Recentemente ristrutturato in tutte le sue parti, rappresenta un’oasi di progresso e cultura al centro del Red Centre australiano. 

13° giorno

AYERS ROCK

Giornata a disposizione per usufruire delle attività messe a disposizione dal resort.

14° giorno

AYERS ROCK - ALICE SPRINGS

Chilometri indicativi percorsi: 450
Tipo di strada: Asfaltata

Il viaggio verso Alice Springs prevede circa 445 chilometri, pertanto è bene fare una sosta nelle roadhouse situate ai lati della strada principale e al punto di osservazione panoramica di Mount Connor, da cui potrete ammirare ampie viste dei laghi di sale. Prima di arrivare ad Alice, potete lasciare la strada principale per visitate le scenografiche scarpate e pareti scoscese di arenaria della Rainbow Valley, tra le montagne dei James Ranges. Le fasce multicolore che danno il nome a questa “Valle dell’arcobaleno”, sono particolarmente belle quando colpite dai raggi del sole di prima mattina e nel tardo pomeriggio.

Sistemazione in Deluxe Room presso Aurora Alice Springs Resort 4*, trattamento di solo pernottamento.

AURORA ALICE SPRINGS
Hotel di categoria turistica. Situato nel cuore di Todd Street, la via principale di Alice Springs, vicino ai principali negozi e locali. Le camere hanno aria condizionata, radio-sveglia, occorrente per the e caffè, servizio in camera. A disposizione ristorante, bar, piscina scoperta, area barbeque, campo da tennis e parcheggio gratuito. Annesso all'hotel il Red Ochre Grill Cafè Restaurant, che abbina la creatività alla tipica cucina australiana.

ALICE SPRINGS
Alice Springs, cittadina con appena 40.000 abitanti, si trova al centro del continente australiano come un’oasi nel deserto, circondata da montagne rocciose e immersa in un paesaggio arido dai colori indescrivibili, veramente spettacolari. La popolazione ha una forte presenza aborigena, non a caso il centro offre numerosissimi atelier d’arte in cui si possono acquistare splendidi e costosi dipinti aborigeni, ma anche più abbordabili negozi di souvenir legati alle tradizioni degli antichi abitanti di queste zone. Da visitare La Old Telegraph Station con il suo museo e la storia dei pionieri che conquistarono il Red Centre collegando, con il telegrafo prima e la ferrovia poi, Adelaide a Darwin. Il Desert Park, aperto nel marzo 1997, situato sui rilievi dei Mac Donnel Ranges: si tratta di una spettacolare introduzione all’ambiente desertico e alla sua fauna tipica.

15° giorno

ALICE SPRINGS

Giornata a disposizione per visitare la zona in autonomia con auto a noleggio.
Il centro città e il Desert Park sono accessibili a disabili in sedia a rotelle.

16° giorno

ALICE SPRINGS – DARWIN

Trasferimento in aeroporto e riconsegna della vettura noleggiata.
Volo per Darwin.
Arrivo e ritiro della vettura aventi le stesse caratteristiche della precedente.
Sistemazione in Junior Suite City View presso Novotel Atrium Darwin 4*, trattamento di solo pernottamento.

NOVOTEL ATRIUM DARWIN
Situato nel centro della città, l'hotel si affaccia sul Darwin Harbour ed è a due passi dai ristoranti e divertimenti di Mitchell Street. Al suo interno è rappresentata una magnifica foresta pluviale al coperto, completa di viti a cascata, palme e il dolce suono dell'acqua corrente. Nelle sue 141 camere il Novotel Atrium offre: stereo, accesso wireless ad Internet, servizio in camera 24 ore su 24, servizio di lavanderia, cassette di sicurezza. L'Hotel dispone inoltre di ristorante, bar, piscina, centro benessere e una sala conferenze da 100 posti.

DARWIN
Darwin è una città tropicale la cui origine risale ai tempi della Corsa all'Oro, quando divenne meta di centinaia di persone in cerca di fortuna. Situata in riva al mare all’estremo nord dell’Australia, è la capitale dei Territori del Nord e della cultura aborigena per eccellenza e deve il suo nome al grande naturalista Charles Darwin, che scoprì la baia nel 1839. La sua struttura moderna e funzionale è il frutto della quasi totale ricostruzione avvenuta intorno agli anni 80, dopo che nel 1974 il terribile tifone “Tracy” la rase praticamente a zero. Rigogliosi alberi di mango e banyan, fiori tropicali e l'origine cosmopolita della sua popolazione contribuiscono a farne una città ricca di fascino. Pochi edifici storici hanno resistito alla violenza del ciclone: tra questi l’Old Navy Headquartes (quartier generale della marina), il Fannie Bay Jail (1883) e il Brown’s Mart, l’edificio più vecchio nel centro (1885). Di grande interesse culturale è il Northern Territory Museum Of Arts and Sciences, che ospita varie gallerie d’arte aborigena e reperti archeologici. Per gli appassionati dello shopping, consigliamo un giro nei Mall del centro, dove potrete trovare i tipici cappelli Akubra ed i comodissimi stivaletti di gomma Blundstone, perfetti per il clima australiano.
In serata piccola crociera a bordo dello schooner Alfred Nobel: siamo in un ambiante subtropicale, caldo e dai colori immancabilmente magnifici. Subito dopo il tramonto verrà servita la cena a base di ostriche e gamberoni locali come stuzzichini. Seguirà la formale cena a barbecue con deliziosi filetti di pesce barramundi, pollo e bistecche con contorni di insalate varie. L’Alfred Nobel è un superbo schooner di 30 metri costruito negli anni 50’. Da allora la sua storia pittoresca lo ha portato in tutta l’Australia con mansioni tra loro diversissime: da nave porta munizioni a imbarcazione per la pesca al salmone, a cabaret galleggiante con la miglior cucina della Tasmania. Dopo un costosissimo restauro che lo ha riportato ai fasti della sua giovinezza, ora questo schooner presta servizio a Darwin e tutti possono godere delle sue linee aggraziate e del piacere della navigazione su una imbarcazione d’epoca. Per chi infine desidera provare il brivido di immergersi con un coccodrillo consigliamo la visita al nuovissimo Crocosaurus Cove, versione hi-tech di un rettilario, molto interessante. 

17° giorno

DARWIN – LITCHFIELD - KATHERINE

Chilometri indicativi percorsi:  320 KM
Tipo di strada: Asfaltata
Permessi necessari per attraversamento parchi: Ingresso al Parco nazionale di Kakadu 24 Aud acquistabile all’ ingresso del parco; vale 5 giorni. Ricordarsi che nelle grandi città vi possono essere delle strade a pagamento (toll way).
N.B. Percorso consigliato da aprile a dicembre. Il percorso prevede prima Katherine in modo da avere il “timing giusto” per effettuare le visite di Litchfield e Katherine Gorge.
Il costo degli ingressi ai parchi può variare senza preavviso. Eventuali visite/escursioni lungo il percorso non sono incluse (salvo diversa indicazione nel programma), e sono a discrezione del visitatore. Ricordarsi che nel periodo invernale australiano il sole tramonta tra le 17 e le 18.30 e quindi regolarsi di conseguenza per organizzare la giornata.
Ricordarsi che per gli australiani la maggior parte delle strade sono state costruite dagli italiani grazie alle multe pagate per eccesso di velocità.

Si parte alla volta del Litchfield National Park con le sue cascate e gli enormi termitai (accessibile).
All'ingresso del parco sorge il paesino di Batchelor: trovate inoltre stazione di benzina e supermercato. Sempre a Batchelor potrete vistare il Coomalie Cultural Centre e la Butterfly and Bird Farm. Dopo la visita del parco Nazionale di Litchfield proseguite per Katherine.

Sistemazione in Executive Room presso Knotts Crossing Resort 3*, trattamento di solo pernottamento.

KNOTTS CROSSING RESORT
Approssimativamente a 320 km da Darwin al confine settentrionale australiano, il resort è immerso nei giardini tropicali, a due passi dal fiume Katherine. La sua posizione lo rende base ideale per esplorare le meraviglie di Katherine Gorge, Edith Falls, Cutta Cutta Caves, Elsey National Park e le altre splendide destinazioni di Katherine. Le stanze sono attrezzate con televisione, radio, telefono, aria condizionata regolabile, Tea and coffee making facilities. Il resort è dotato inoltre di ristorante, bar e piscina.

KATHERINE
Circa 3000 kmq di territorio racchiudono le Edith Falls, ottime per una nuotata, e Nitmiluk, il nome aborigeno di Katherine Gorge. Katherine Gorge è un grande appuntamento con una natura spettacolare. La stretta e lunghissima fessura di roccia è navigabile da aprile a novembre. All’improvviso ci si ritrova immersi nel silenzio, rotto soltanto dal verso di qualche uccello. Il cielo azzurro diventa sempre più distante, mentre l’ombra delle pareti a strapiombo rende l’aria addirittura fresca. Si tratta effettivamente di 12 diversi canyon separati fra loro da rapide, spettacolari durante la stagione delle piogge, da novembre ad aprile. Presso il Visitors Centre potrete reperire informazioni su escursioni, crociere e attività varie (es. canoa) legate a questo splendido parco. 

18° giorno

KATHERINE – KAKADU NATIONAL PARK

Chilometri indicativi percorsi: 300 km
Tipo di strada: Asfaltata

D’obbligo la visita a Nitmiluk, il nome aborigeno di Katherine Gorge, spettacolare al punto tale da essere scelto più volte per l’ambientazione dei famosi film di Crocodile Dundee. Anche voi potrete cimentarvi noleggiando le canoe sul posto. Si prosegue per il Parco Nazionale di Kakadu. Pernottamento a Cooinda, punto di partenza per le escursioni alle Yellow Waters ed al Kakadu Gorge.

Sistemazione in Superior Room presso Gagudju Crocodile Holiday Inn 3*, trattamento di solo pernottamento.

GAGUDJU CROCODILE HOLIDAY INN
Ad appena due ore di macchina da Darwin, il Gagudju Crocodile Holiday Inn è l'hotel più centrale del Kakadu National Park e rappresenta la base migliore per esplorare il Kakadu's Nourlangie e le gallerie di graffiti dell'Ubirr Aboriginal, la Yellow Water Billabong e le Jim Jim and Twin Falls. Gagudju Crocodile Holiday Inn ha l'unicità di essere costruito a forma di coccodrillo, in onore della cultura aborigena del popolo Gagudju. Visto dall'alto la piscina all'aperto è il cuore del coccodrillo, l'entrata compone le mascelle e le 110 camere compongono il busto. Le stanze offrono: televisione via cavo e via satellite, radio, telefono, aria condizionata regolabile,Tea and coffee making facilities, asse e ferro da stiro, asciugacapelli e prese da 220V.

19° giorno

KAKADU NATIONAL PARK – DARWIN

Chilometri indicativi percorsi: 254 KM
Tipo di strada: Asfaltata  

Proseguite per la visita all’Aboriginal Cultural Centre ed al Mirray Look Out. Quindi lungo il percorso, che attraversa tutto il parco, sosta alle due zone delle pitture rupestri di Nourlangie ed Ubirr Rocks. Si possono ammirare le pitture rupestri (accessibili) e si può prendere la Yellow Water Cruise (la barca non ha accesso per le sedie a rotelle ma con l’aiuto del personale si può salire) e fare il giro panoramico con soste per le fotografie. Per motivi di sicurezza, invece, non fanno salire disabili in elicottero per fare il giro del parco. Arrivo previsto a Darwin nel tardo pomeriggio.
Visita della città con i suoi Giardini Botanici, il Darwin Wharf, la prigione di Fannie Bay, il Darwin Harbour, il Crocodylus Park, Parco Charles Darwin. Le attrazioni elencate sono tutte accessibili ai disabili in sedia a rotelle. La spiaggia di Mindil Beach è invece solo parzialmente accessibile.

Sistemazione in Junior Suite City View presso Novotel Atrium Darwin 4*, trattamento di solo pernottamento.

20° giorno

DARWIN – CAIRNS

Trasferimento in aeroporto e riconsegna della vettura noleggiata.
Volo per Cairns.
Arrivo e Noleggio auto. Ritiro del veicolo presso HERTZ RENTALS - CAIRNS Airport avente le stesse caratteristiche della precendente.

Sistemazione in Standard Room presso Novotel Cairns Oasis Resort 3* Superior, trattamento di solo pernottamento.

NOVOTEL CAIRNS OASIS RESORT
Albergo situato nel centro di Cairns a soli 100 metri dal lungomare. Dispone di 314 camere tutte con aria condizionata, balcone, minibar, telefono, televisione e cassetta di sicurezza. A disposizione degli ospiti palestra, piscina, ristorante e bar. Il delizioso Oasis Resort sorge in 5 ettari di meravigliosi giardini tropicali nel cuore di Cairns. Avrete la possibilità di ammirare lo splendore della Grande Barriera Corallina, una delle Sette Meraviglie del mondo, o esplorare l'entroterra con le numerose foreste pluviali, tra cui la rinomata regione di Daintree.

CAIRNS
Cairns è uno dei maggiori centri turistici della costa del Queensland, punto di partenza ideale sia per un soggiorno sulle isole della Grande Barriera Corallina che per le moltissime escursioni effettuabili in giornata: gite in catamarano sulla barriera, tour in fuoristrada all’interno della foresta tropicale che caratterizza la zona, immersioni subacquee professionali, escursioni in treno al villaggio di Kuranda a bordo del tipico trenino locale, più impegnativi tours nell’Outback del Queensland per osservare tunnel di lava lunghi centinaia di chilometri e brevi escursioni ai parchi nazionali vicini, dai singolari ecosistemi sviluppatisi in questa immensa isola-continente. Per gli amanti delle emozioni praticabili lo Skydiving, il Jungle surfing e l’ Outback Blooning nonché il rafting. Cairns è il fulcro vitale dell’alto Queensland, grazie ai negozietti, ai bar e ai mercatini che la rendono una città giovane e allegra. 

21° giorno

CAIRNS – PORT DOUGLAS

Chilometri indicativi percorsi: 70km
Tipo di strada: Asfaltata
Permessi necessari per attraversamento parchi: Nessuno

Oggi raggiungerete Port Douglas. Molto bello l’itinerario che si snoda lungo la strada costiera detta Captain Cook Highway. Palmenti, piantagioni di canna da zucchero, foresta pluviale da un lato e lunghe spiagge e piccole baie dall’altro: Clifton Beach, Ellis Beach, Holloways Beach, Machans Beach, Oak Beach, Palm Cove, Pebbly Beach, Pretty Beach, Trinity Beach e Yorkeys Knob.

Sistemazione in One Bedroom Apartment Garden View presso Port Douglas 3* Superior, trattamento di solo pernottamento.

PORT DOUGLAS HOTEL
Offre una piscina, un centro benessere, campi da tennis e 2 ristoranti. Questo vivace hotel design offre camere e appartamenti spaziosi dotati di TV LCD da 42 pollici e balcone o patio con vista sulla piscina o sui giardini tropicali.

PORT DOUGLAS
Port Douglas si trova a circa 70 km da Cairns, là dove la Grande Barriera Corallina incontra la meravigliosa foresta tropicale. È un piccolo angolo di paradiso diviso da una spettacolare e incontaminata spiaggia bianca, conosciuta come Four Mile Beach. Troppo poco conosciuta, in realtà Port Douglas ha veramente molto da offrire: ottimi ristoranti, simpatici locali, immense spiagge e un sole che splende tutto l’anno. Se aggiungete a tutto ciò lo spettacolo variopinto e silenzioso della fauna sottomarina e gli odori accattivanti della flora della vicina foresta di Daintree, non sarà difficile capire perché Port Douglas seduce gli appassionati di immersione e gli amanti della natura. Accogliente e tranquilla, Port Douglas è anche il regno dei buongustai: cullati dal dolce suono delle onde, si potranno degustare specialità a base di granchi e scampi nell’ambiente piacevole ricreato dai vari ristoranti in riva al mare. Inoltre non perdetevi una visita al Sunday Market (mercato locale), una passeggiata lungo Macrossan Street, la via principale dello shopping e una visita al Port Douglas Courthouse Museum. 

22° giorno

PORT DOUGLAS 

Giornata a disposizione. Visita del centro della città e di alcune spiagge (accessibili).
Inoltre potrete raggiungere con auto a noleggio: Daintree Rainforest (accessibile tramite pedane di legno), Cape Tribulation (spiaggia accessibile ma senza passerelle), Mossman Gorge (parzialmente accessibile) .

23° giorno

PORT DOUGLAS  - CAIRNS

Rientro a Cairns con auto a noleggio.
Sistemazione in Standard Room presso Novotel Cairns Oasis Resort 3* Sup., trattamento di solo pernottamento.

24° giorno

CAIRNS – ITALIA

Trasferimento in aeroporto e riconsegna della vettura presso HERTZ RENTALS - CAIRNS Airport. Volo per l’Italia.

Quote per persona, a partire da:

PartenzaDoppia
Dal 1 gennaio 2017 al 31 dicembre 2017€ 4.260

Note

Questo itinerario è stato creato per persone su sedie a rotelle, non completamente immobilizzate, dunque capaci di camminare se aiutati dall’accompagnatore, salire e scendere qualche gradino se aiutati dall’accompagnatore ed entrare ed uscire dal veicolo

La sedia a rotella deve essere leggera e richiudibile, non motorizzata

L’accompagnatore dovrà essere il conducente della macchina. In Australia gli operatori di escursioni e trasferimenti non possono per legge aiutare la persona disabile, sarà quindi l’accompagnatore a dover provvedere ad aiutare e facilitare il disabile negli spostamenti

Dollaro Australiano(AUD) – Cambio: 1,44

Variazioni dei cambi con oscillazioni maggiori del 3% comporteranno un adeguamento dei costi e verranno comunicati entro i 20 giorni dalla partenza


La quota comprende

  • I voli intercontinentali da/per l’Italia in classe economica
  • Voli interni in classe economica
  • Tasse aeroportuali
  • Noleggio auto
  • Hotel menzionati o se non disponibili altri della stessa categoria in twin standard
  • Le camere proposte sono wheelchair accessibile room
  • Trattamento indicato nel programma
  • L’assicurazione per l’assistenza medica (sino ad € 10.000), il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio (sino ad € 1.000), con possibilità di integrazione.
  • La quota di iscrizione pari a 65 euro
  • Visto elettronico per l’ Australia (gratuito se di nostra emissione solo per i cittadini italiani)
  • Kit da viaggio GoAustralia e materiale informativo
  • Assicurazione “Rischio Zero”

La quota non comprende

  • Alcuni pasti, le bevande extra, le mance, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”
  • Assicurazioni extra
  • Eventuali tasse locali
  • Quota d’iscrizione 95 euro
  • Tasse aeroportuali 665 euro

Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti
vacanza accessibile a Bali

Durata: 14 giorni / 12 notti

da € 2.520 - Voli inclusi

Durata: 11 giorni / 9 notti

da € 2.820 - Voli esclusi

Durata: 8 giorni / 6 notti

da € 1.620 - Voli esclusi

Tour accessibile di Israele

Durata: 6 giorni / 5 notti

da € 3.420 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Scelsi di andare in Florida quando in Italia è inverno dato che lì il sole splende alto tutto l’anno e in più ero sicura di evitare i mesi monsonici. Dopo undici ore di volo atterro a Miami…

Bangkok, 20 Settembre 2016.

Il mio viaggio in Thailandia non poteva che iniziare da Bangkok, capitale dell’esotico Siam e città caotica e cosmopolita per eccellenza. Il grande fiume Chao Phraya, spina dorsale di una rete di canali, la divide in due. Proprio per questo motivo Bangkok ha assunto il titolo di “Venezia dell’Est”.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati da questa informativa, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go World S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02763050420 R.E.A. AN 213201
Capitale Sociale € 10.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011


Continua a seguirci su